Saluto al Prof. Gianni Liotti

Lunedì 9 aprile 2018 a 73 anni è venuto a mancare Giovanni Liotti dopo 11 mesi di convalescenza in seguito ad un grave evento emorragico che lo aveva colpito con violenza inaspettata e prorompente.
Tutti noi clinici, indipendentemente dalla personale prospettiva teorico-metodologica, sentiremo la sua assenza ed il vuoto scientifico ed umano (soprattutto per quelli che gli sono stati più vicini) che lascia dietro di sé.
Chi ha avuto l’occasione di conoscerlo in ambito professionale e personale non può non convenire sulle sue qualità fuori dal comune, che sono state e saranno un esempio per i colleghi più giovani.
Studioso e clinico appassionato, era costantemente impegnato nel tentativo di comprendere in modo sempre più approfondito i fenomeni clinici maggiormente complessi ed intricati che turbano l’animo umano, aveva il piacere delle idee e della speculazione teorica, che realizzava con brillantezza e lucidità singolari.
Non sono stato suo allievo o collaboratore ma, immeritatamente, suo collega tra i Didatti APC-SPC ed ho potuto apprezzare solamente in modo superficiale il calore umano e l’entusiasmo che emanava nell’occasione di alcuni incontri conviviali o di lavoro.
La lettura dei suoi libri, come l’ascolto dei suoi speech, già illuminavano però a sufficienza la profondità del suo pensiero scientifico e della sua sensibilità empatica.
Addio Gianni da tutta la Scuola HUMANITAS,
Rino Capo – Coordinatore della Didattica della Scuola Humanitas di Roma

Un ricordo ed un saluto di Francesca Manaresi e di Antonella Ivaldi, allieve e strette collaboratrici di Gianni Liotti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*